Assemblea: Risoluzione sulla bretella Val di Riga

Alla
Giunta provinciale di Bolzano
al sig. Presidente della Giunta provinciale
Dott. Luis Durnwalder

Oggetto: Risoluzione riguardante la bretella ferroviaria della valle di Riga

La Plattform Pro Pustertal-Piattaforma per la Pusteria, nel corso della sua Assemblea generale del 26.11.2010, si è occupata a lungo del problema relativo al traffico in val Pusteria e ha ribadito che proposte come la realizzazione di corsie di sorpasso sulla strada della Pusteria fra Rio di Pusteria e Brunico è una via che va nella direzione sbagliata, perché strade più veloci producono solamente più traffico individuale. Proprio quello di cui non abbiamo certo bisogno. Crediamo sia molto più necessario far viaggiare le persone sui mezzi pubblici e, sulle direttrici più importanti dell’Alto Adige, soprattutto in ferrovia. Gli sforzi fatti in questo senso dalla Giunta provinciale non sono pochi e meritano un apprezzamento. E‘ importante però ribadire ancora una volta alcuni punti fermi: il traffico su mezzi pubblici deve essere promosso con più forza a tutti i livelli, e non pensiamo assolutamente a „biglietti gratis“; mentre invece quello su mezzi privati deve essere contenuto con soluzioni concrete. Ciò significa anche che gli investimenti nella ferrovia devono avere assoluta priorità nei confronti di quelli sulla costruzione di strade e che la realizzazione della bretella ferroviaria della valle di Riga deve costituire un obiettivo essenziale da realizzare in tempi brevi. Su questo nuovo tracciato sono poi irrinunciabili le fermate a Sciaves e a Varna nonché una circolazione ferroviaria su doppio binario.
La Plattform Pro Pustertal-Piattaforma per la Pusteria chiede quindi alla Giunta provinciale quello che altre organizzazione hanno più volte chiesto cioè di intraprendere senza altri indugi la realizzazione di questo collegamento ferroviario e di iniziarne la sua costruzione entro la conclusione di questa legislatura.
In considerazione dell’obiettivo a lungo termine della Giunta provinciale di ridurre l’impatto del traffico nella val d’Isarco attraverso la costruzione del tunnel del Brennero, facciamo poi presente che

  • il corridoio „verde“ non si realizza per mezzo dell’automobile ma per mezzo della ferrovia,
  • i collegamenti nord-sud del traffico delle persone (per es. sulla tratta Bolzano-Monaco) sono tutt’altro che soddisfacenti e devono ora essere assolutamente migliorati in tempi brevi,
  • sul nodo Pusteria-val d’Isarco deve essere realizzata una stazione ferroviaria a cui si fermano tutti i treni nazionali e internazionali e così collegare la Pusteria nel modo migliore possibile. Ciò renderebbe più credibile anche lo sforzo di rendere raggiungibili le zone sciistiche utilizzando il treno,
  • un obiettivo a lunga scadenza ma improrogabile della Giunta provinciale dovrebbe essere quello di rilevare da RFI tutte le linee ferroviarie.

Brunico, 26.11.2010
Per la PPP
Dott. Christine Baumgartner

Advertisements

Kommentar verfassen

Trage deine Daten unten ein oder klicke ein Icon um dich einzuloggen:

WordPress.com-Logo

Du kommentierst mit Deinem WordPress.com-Konto. Abmelden / Ändern )

Twitter-Bild

Du kommentierst mit Deinem Twitter-Konto. Abmelden / Ändern )

Facebook-Foto

Du kommentierst mit Deinem Facebook-Konto. Abmelden / Ändern )

Google+ Foto

Du kommentierst mit Deinem Google+-Konto. Abmelden / Ändern )

Verbinde mit %s

%d Bloggern gefällt das: